BACK

OUTDOOR ANTOLOGY BY O2A3

Outdoor Anthology è un urban garden shop di nuova generazione: non più un semplice vivaio,  ma un viaggio emozionale per sperimentare l'outdoor a Milano, “città del commercio” nella quale risulta facile perdere il contatto con la natura.
Non più un luogo nel quale trovare piante e fiori di stagione banalmente disposti in filari su bancali zincati, non più vasi di plastica impilati,  ma un luogo di tranquillità e di eleganza che si ispira al “Teatro di Verzura” rinascimentale, un percorso storico e botanico di sollecitazione sensoriale.
Outdoor Anthology vuole far vivere il verde e i suoi complementi d'arredo attraverso un viaggio esperienziale nella storia del giardino, con riferimento ad esempi esistenti, classici e moderni che possono essere reinventati e vestiti di contemporaneo.
La pavimentazione dell'urban garden shop non corrisponde al piano di calpestio esistente, ma è una combinazione di manto erboso e pavimento galleggiante in ceramica su struttura sopraelevata che guida i flussi nello spazio.

Il cliente intraprende un vero e proprio viaggio attraverso diversi shop in shop che richiamano inizialmente il giardino islamico, in cui la ricerca della spiritualità e della concentrazione era ottenuta mediante piante dagli intensi profumi, l'uso attento dell'elemento acqua e geometrie architettoniche di pavimentazioni e fontane.
Dai profumi di piante e dai colori dei tessuti, come una porta nel futuro/passato, si passa all'eleganza e austerità delle forme geometriche e del colore verde intenso delle sempreverdi topiate e dei colori tenui e raffinati di specie rampicanti tipici del giardino formale all'italiana.
I colori sgargianti e le forme arricciolate del giardino barocco francese saranno enfatizzati da giochi d'acqua con effetti musicali ottenuti con diffusori audio-luminosi da esterni autoalimentati a energia solare.
Con un salto verso il romanticismo inglese, si passa alla perdita delle forme del giardino paesistico dove Iris pseudacours di colore giallo sgargiante si tuffano nel verde acqua del biolago, reso moderno e high-tech dalla “Faraway minipool” di Zucchetti.Kos.
Senso d'immutabilità e di eternità saranno suggeriti dal giardino orientale giapponese.
L'ultimo ambiente, il giardino contemporaneo, ha la forma di una grande bolla, progettata in struttura metallica con rivestimento in materiale plastico gonfiabile, con pavimentazione bianca.
Lo spazio non è solo un giardino sperimentale per l'outdoor designer, ma anche un lounge bar con accesso esclusivo fruibile dal pubblico indipendentemente dall'orario dell'urban garden shop. Il lounge bar sarà aperto al pubblico in orario serale e potrà ospitare mostre di artisti contemporanei ed essere un punto di incontro e di relax.
Il piacere della natura verrà vissuto anche attraverso musiche di atmosfera da ascoltare. Anche lo spazio esterno alla “bolla” sarà reso fruibile.

Progettisti: Lorenzo Vettori,  Giulio Bolotta, Laura Mendoza, Diana Iannelli, Valentina Riolo